Vai al contenuto

Recensione e test della Shimano Spheros SW - Guida completa

Prima di passare al mulinello, devo dire una cosa veloce. Quando qualche mese fa ho recensito positivamente il Fin Nor Lethal 100, mi aspettavo che qualcuno si interessasse o desse un'occhiata più da vicino, ma poi ho assistito con stupore al tutto esaurito di questi mulinelli in tutto il mondo nel giro di pochi giorni! Mi sono quindi messo in contatto con alcuni amici rivenditori in Giappone e in Australia e, con mia grande sorpresa, ho appreso che gli ordini e le richieste di informazioni erano aumentati in modo impressionante, superando le aspettative per un mulinello così costoso.

Non ho mai considerato le mie parole come una sorta di guida definitiva e non mi è mai venuto in mente che potessero avere una qualche influenza sulle vendite di bobine. Quindi, se da un lato vi sono estremamente grato per la fiducia che avete riposto in me, dall'altro sento la crescente pressione che deriva da un pubblico così vasto e questo mi rende nervoso. Mi piace molto pescare, giocare con gli attrezzi e incontrare lettori da tutto il mondo, ma questo è davvero tutto, un ragazzo che fa qualcosa che ama. Non sono un'autorità o un esperto e non voglio essere visto come tale.

Quando venite su questo sito, guardate le cose e divertitevi, mandatemi un'e-mail e chiacchieriamo, ma fate sempre più ricerche possibili da soli prima di acquistare, perché io sono solo un uomo e le mie opinioni devono essere prese per quello che valgono e niente di più.

Conclusione del test dello Shimano Spheros SW

Vedi il prezzo su Amazon

Per coloro che non hanno tempo di leggere tutti i dettagli del mio test, ecco la mia conclusione in poche righe:

Dopo aver testato il SW di Saragosa in parallelo il più possibile in una rivista che non è la sua. Il SW Spheros è una versione a basso costo del SW Saragosa con l'esatta costruzione e i materiali, e quasi Le parti del 95% sono condivise tra i due mulinelli.

Shimano ha cercato di creare una differenza considerevole tra i due prodotti a scopo di vendita, ma ha fallito. La sostituzione del cuscinetto dell'ingranaggio con una boccola ha un effetto minimo sul feeling e nullo sulla durata, la differenza nella guarnizione dell'impugnatura è un'assurdità, il cuscinetto aggiuntivo all'interno della bobina sui Saragosa 20K e 25K è altrettanto inutile e l'antireverse sui Saragosa 20K e 25K è bello ma non sufficiente a giustificare il prezzo, inoltre è limitato solo ai due Saragosa più grandi e non al resto della serie.

L'unica differenza reale tra lo Spheros SW e il Saragosa SW è un trascinatore più capace nel Saragosa. Dico "più capace", non "migliore", perché è esattamente quello che è: più capace in termini di resistenza massima. Non c'è alcuna differenza in termini di scorrevolezza, affidabilità, sensazione di avvio e non ho mai avvertito alcuna differenza sostanziale nella dissipazione del calore, tenendo presente che entrambi i mulinelli operano comunque nella fascia media dei valori di forza di resistenza, dove le cose non sono davvero difficili.

Probabilmente saprete che attribuisco alla Saragosa SW un'alta valutazione e che è presente nelle mie liste, e non c'è dubbio che la Spheros SW si unirà alla sua sorella maggiore tra le I migliori mulinelli Shimano. È uno dei mulinelli completamente sigillati più economici sul mercato, ha praticamente gli stessi ingranaggi del costosissimo Stella SW ed è affidabile come qualsiasi altro mulinello che si possa acquistare.

Non sorprendetevi di questa conclusione di una recensione che è diventata negativa in alcune fasi. Sottolineo i problemi che esistono, ma la mia obiettività non vacilla mai e definisco buona una cosa anche se la detesto.

Disprezzo i dati falsi e la disinformazione di Shimano, non mi piace la bruttezza generale dello Spheros e sono incattivito dal "sabotaggio deliberato" fatto per scopi di marketing, ma resta il fatto che si tratta di un mulinello degno di nota che offre prestazioni superbe per il prezzo e che ha un posto unico nel mercato come autentico mulinello da spiaggia e d'altura a basso costo. Per me, lo Spheros SW è come una Glock: brutto ano e fatto di materiali economici, ma è decisamente affidabile e porta a termine il lavoro ogni volta.

A questo punto sento i vostri pensieri: "Spheros SW 20000 o Fin-Not Lethal 100? Se si confrontano i due mulinelli, lo Spheros è più fluido e silenzioso, ha una maggiore capacità di lenza, è completamente impermeabile e stende meglio la lenza e affonda meglio. Al contrario, lo Shimano è ridicolmente pesante, costa il doppio di un Lethal 100, le dimensioni del rotore sono fastidiose e l'angolo del piede è potenzialmente dannoso.

I punti di forza del Lethal 100 sono il peso ridotto, l'ottimo rapporto qualità/prezzo, l'eccellente rigidità generale grazie al corpo e al rotore in metallo, la maggiore capacità di resistenza, l'antireverse di riserva e l'ingranaggio di trasmissione in ottone lavorato e il pignone in acciaio inossidabile, più resistenti e durevoli della catena di trasmissione Spheros.

Gli svantaggi del Lethal sono l'ingombro e la rumorosità dell'ingranaggio, una fasatura appena accettabile, una tenuta della linea molto più scarsa e una tenuta incompleta. In altre parole, non c'è una risposta globale. Si tratta di due animali diversi, ognuno con i propri pregi e difetti, e sta a voi decidere quale sia il più adatto alle vostre esigenze.

Questa domanda, di per sé, racconta un'ottima storia del mercato e delle scelte che abbiamo oggi. Qualche anno fa, se volevate un mulinello da spiaggia valido, doveva essere un 900 $ surfer, e se andavate in mare aperto, doveva essere uno Stella o un Saltiga. Oggi abbiamo mulinelli in quasi tutte le categorie di prezzo per soddisfare ogni esigenza di pesca, tranne ovviamente per le attività più estreme che richiedono ancora un bestione giapponese.

Oltre a questi mega-lavori, abbiamo i nostri Sarago, i Torque, i Lethal, gli Spheros, i Cabos, i Catalinas, i VM, gli Offshore e gli Islas che ci rendono felici senza dover spendere un solo centesimo. Nel prossimo futuro ci saranno ancora più mulinelli validi sul mercato e, anche se la spazzatura continuerà ad arrivare, è ancora la natura delle cose e, in definitiva, sono tutti segnali positivi del fatto che stiamo davvero vivendo nell'età dell'oro dello spinning.

Quali sono le opinioni dei clienti su questo mulinello Shimano Spheros SW?

Note del cliente

4,6 in media su 62 recensioni di clienti


5 stelle
50 recensioni
4 stelle
3 recensioni
3 stelle
4 recensioni
2 stelle
3 recensioni
1 stella
3 recensioni

Tabella comparativa dei diversi Spheros SW

  • Spheros 6000 SW
  • Rapporto: 4,6/1
  • Peso: 430 g
  • Recupero: 83 cm
  • Freno: 10 kg
  • Capacità: 190 m 37/100
  • Vedi Prezzo Amazon
  • Spheros 3000 SW
  • Rapporto: 6,2:1
  • Peso: 255 g
  • Recupero: 80 cm
  • Freno: 10 kg
  • Capacità: 0,25Mm-210m
  • Vedi Prezzo Amazon
  • Spheros 20000 SW
  • Rapporto: 4,4/1
  • Peso: 930 g
  • Recupero: 104cm
  • Freno: 18 kg
  • Capacità: 350 m 52/100
  • Vedi Prezzo Amazon

Un po' di storia dello Shimano Spheros SW

Lo Spheros SW è stato lanciato all'inizio del 2014 come successore dello Spheros FB del 2007. Per anni, i mulinelli Spheros sono stati i "veri" mulinelli saltwater di Shimano a prezzi entry level e disponibili in full size, a differenza di altri mulinelli come lo Stradic, ad esempio, che sono disponibili solo in taglia 8000. Il nuovo Spheros SW ha un prezzo che potrebbe farlo uscire dall'ambito "entry price", ma non è ancora quello che definirei costoso.

La scatola è sigillata. Chiedete sempre i mulinelli sigillati quando sono disponibili per essere sicuri di non ricevere un pezzo da esposizione con cui hanno giocato tutti nel negozio o un mulinello che è stato venduto e poi restituito.

La confezione è abbastanza simile a quella dello Stella SW 2013. Si tratta principalmente di una strategia di vendita che si ripete ogni due o tre anni, in cui l'ammiraglia Stella viene presentata per prima, seguita da mulinelli inferiori che presentano molte somiglianze nell'aspetto, implicando un certo pedigree e una discendenza dall'ammiraglia.

Poiché non viene fornito un sacchetto per il mulinello, vengono utilizzati dei riempitivi di cartone per tenerlo fermo all'interno della scatola. L'imballaggio è abbastanza sicuro e aiuta a mantenere i mulinelli in buone condizioni durante il trasporto.

Oltre alla documentazione, lo Spheros SW viene fornito con un sacchetto di spessori per la regolazione della lenza.

Il mulinello Spheros SW è esteticamente gradevole?

Come sempre, comincerò dalle apparenze. Vedete, questo mulinello mi fa venire voglia di sedermi e scrivere lettere di scuse ai progettisti di tutti i mulinelli che ho definito "brutti" in precedenza, perché lo Spheros SW ridefinisce radicalmente la bruttezza e fa sembrare i mulinelli esistenti i più brutti al confronto.

Il cambio è inclinato verso l'alto, l'area in cui lo stelo incontra l'alloggiamento è eccessivamente grande, il paraurti posteriore del corpo termina con una linea diagonale ordinata, la parte inferiore ha una sporgenza irregolare per ospitare il pignone di trasmissione, il rotore è sproporzionatamente grande, la gonna della bobina è semplice e poco ispirata, la combinazione di colori nero/argento/grigio è deprimente e in pratica tutto ciò che può andare storto nell'aspetto di un mulinello è presente nello Spheros SW.

Dove viene prodotto Spheros SW?

Ho già spiegato il codice adesivo di Shimano in passato, ma ancora una volta per coloro che leggono questo articolo per la prima volta: la prima lettera a sinistra indica l'anno di produzione, "A" è il 2002, "B" il 2003 e così via. La seconda lettera indica il mese di produzione: "A" è gennaio, "B" è febbraio e così via. La lettera a destra è il simbolo della fabbrica Shimano che ha prodotto l'articolo. La lettera a destra è il simbolo della fabbrica Shimano che ha prodotto l'articolo. La "S" indica la fabbrica giapponese di Shimano e la "P" quella malese. L'adesivo su questo particolare mulinello indicherebbe quindi che è stato prodotto nel gennaio 2014 nello stabilimento malese.

Uso la parola "fabbricato" in modo piuttosto generico. Negli ultimi anni, i mulini di Shimano hanno utilizzato un numero crescente di parti importate che vengono poi assemblate in Giappone o in Malesia, perché le norme in materia sono piuttosto flessibili. Ad esempio, perché un prodotto possa essere etichettato come "Made in Japan", è sufficiente che subisca una "trasformazione sostanziale" all'interno dei confini giapponesi, senza che venga specificata la percentuale di parti importate. Shimano ha utilizzato questa scappatoia in modo molto efficace per esternalizzare i componenti e tagliare i costi.

moulinet shimano Spheros SW

Lo Spheros è dotato del nuovo piedino che Shimano utilizza da qualche anno su diversi mulinelli, di cui ho parlato in dettaglio nella mia precedente relazione. Assicuratevi che la canna con cui intendete utilizzarlo sia in grado di gestire questo piede parallelo.

Appena tolto dalla scatola, ho notato che il filo dello scoop è leggermente piegato (cerchiato). È difficile da notare ma c'è, ed è un problema di controllo della qualità, non qualcosa che potrebbe accadere durante la spedizione e la manipolazione del mulinello. Non ha alcun effetto, ma come al solito noto i problemi più piccoli e li segnalo.

Lo Spheros SW 20000 qui raffigurato ha esattamente un rapporto di trasmissione di 4,3:1. Questo vi sorprenderà, dato che le specifiche pubblicate sui siti web di Shimano in tutto il mondo affermano che ha un rapporto di 4,9:1, così come le specifiche pubblicate sui siti web di piccoli e grandi negozi di articoli da pesca, ma sfortunatamente si tratta di una scandalosa disinformazione. Un errore innocente? Beh, possiamo solo esaminare altri dati pubblicati e giungere alle nostre conclusioni. Andiamo a fare una passeggiata

Se date un'altra occhiata ai siti web e ai negozi online di Shimano, noterete che la capacità di linea indicata per lo Spheros SW 20000 è inferiore a quella indicata per lo Spheros SW 20000. Saragosa SW 20000 nelle classi di lenze più utilizzate, 65# e 80#. Il problema è che la bobina dello Spheros SW 20000 e quella del Saragosa SW 20000 contengono esattamente la stessa quantità di lenze, e il presunto vantaggio in termini di capacità per il più costoso Saragosa non esiste. Un altro errore innocente? Continuate a leggere

Qual è il peso reale del mulinello Shimano Spheros SW?

Il peso dello Spheros SW 20000 indicato sui siti web Shimano di tutto il mondo e nei negozi che lo vendono è di 793 grammi. Il peso effettivo del mulinello, tuttavia, è di 936 grammi, con un'enorme differenza di 143 grammi rispetto alle false cifre pubblicate. Un errore innocente anche questo?

In effetti, non si tratta solo dello Spheros SW. È una cosa che Shimano fa da un po' di tempo, e ogni volta che viene chiamata in causa, alcune persone "interessanti" si affrettano a liquidarla. Date un'occhiata al Saragosa SW elencato nel catalogo di Shimano.

Secondo loro, il Saragosa SW 20000 pesa 822 grammi e il 25000 850 grammi.

Lo stesso sul negozio online Pecheur.com o despoissonssigrands.com, poiché li hanno ricevuti da Shimano. Ma qual è il peso reale?

Il peso effettivo era sempre riportato sulla scatola, mentre ovunque erano stampate cifre false: 33,3 once (945 grammi). In realtà, quando ho pesato il Saragosa SW 20000 che ho testato diversi mesi fa, era ancora leggermente più pesante, ma non entriamo nei dettagli. Il Saragosa SW 25000 pesa effettivamente 980 grammi, non gli 850 grammi pubblicizzati.

Per quanto riguarda il Saragosa, ho mostrato alcuni dei siti Shimano a livello mondiale, ma non quello statunitense, in quanto Shimano USA ha dovuto modificare le cifre sul proprio sito dopo che l'accuratezza dei pesi pubblicati per il Saragosa è stata messa in discussione dai pescatori sui forum web statunitensi all'inizio di quest'anno. Alcuni rivenditori hanno corretto le cifre di conseguenza, ma altri continuano a riportare le cifre false fornite da Shimano per il Saragosa.

Un altro esempio, per dimostrare che gli "errori involontari" sono una teoria inverosimile. In occasione dell'uscita dello Stella SW 2013, Shimano decise di dichiarare che il superpesante Stella SW 30000 pesava solo 880 grammi, e lo pubblicò ufficialmente

Uno screenshot che ho scattato all'epoca dal sito web che promuoveva la nuova bobina e che mostra la dichiarazione di 880 grammi

L'hanno persino stampato nei cataloghi ufficiali europei, e il numero sbagliato è ancora apparso su quasi tutti i siti web dei principali distributori fino a poco tempo fa, quando è stato corretto per mostrare un numero più vicino al peso reale, che è di 120 grammi più pesante.

Potrei continuare così con esempi di cifre false, ma non sprechiamo tutto lo studio su questo argomento. Con tutti i rapporti, le capacità e i pesi sbagliati per tutti questi modelli, che si verificano sempre per ridurre il peso e mai per aumentarlo, e per dare vantaggi immaginari ai mulinelli più costosi e mai il contrario, trovo estremamente improbabile che qualsiasi persona ragionevole possa credere che tutto questo sia solo innocente negligenza.

Le cifre giuste sono sempre stampate sulla scatola, per quello che pensano sia una "negazione plausibile", ma non è plausibile quando lo stesso scenario si ripete ogni volta e con molti mesi di intervallo. Se si tratta di una svista nello Stella, perché non è stata evitata nel mulinello Shimano Saragossa? E se siamo abbastanza ingenui da credere che si sia trattato di un'altra svista sul mulinello Saragossa, perché si è ripetuta un anno dopo sullo Spheros, anch'esso con i dati corretti stampati sulla scatola e falsi pubblicati ovunque?

Il rapporto di trasmissione, il peso e, miracolosamente, la capacità di lenza sono identici a quelli della scatola Saragosa SW di dimensioni equivalenti. Le persone non acquistano un mulinello dopo aver controllato fisicamente la scatola, ma si affidano alle cifre riportate nelle pubblicità, nei cataloghi, nei siti ufficiali di Shimano e in quelli dei rivenditori, e sono sempre queste cifre a essere sbagliate.

Mentre scrivo, la gente sta ancora ordinando il mulinello Spheros basandosi su pesi, rapporti e capacità sbagliati, e questo è ancora in gran parte il caso del mulinello Saragosa, dato che la maggior parte dei negozi mostra ancora i numeri sbagliati forniti da Shimano.

Che dire dei materiali utilizzati nel mulinello Shimano Stella?

Stesso materiale e forma dell'impugnatura di Saragosa e Stella. Installazione semplice e affidabile, con poche parti di facile manutenzione e lubrificazione.

L'asta dell'impugnatura (freccia rossa) è un pezzo di alluminio lavorato, della stessa struttura e dello stesso materiale del Saragosa SW, solo che lo snodo ha un design diverso. Il diverso design dello snodo del Saragosa non è affatto un miglioramento e non serve a nulla, ma solo a cambiare le cose per farle sembrare nuove. Non permettete a nessuno di dirvi che il design dello snodo dello Spheros SW è inferiore, perché è esattamente lo stesso dello Stella SW del 2008.

Il coperchio dell'impugnatura (freccia blu) è in plastica, ma è solo un coperchio e non una parte funzionale, quindi non è un problema. All'interno è presente un tubo in acciaio inox per il collegamento metallo-metallo tra lo stelo e l'ingranaggio di trasmissione.

La finitura di questo coperchio è difettosa. Si tratta di plastica, quindi non si corrode e non causa problemi, ma mostra i problemi di qualità che i pignoni Shimano hanno da tempo. L'intenzione era che la finitura coprisse l'intera superficie interna, ma gran parte di essa rimane scoperta, quindi c'è un difetto, anche se è innocuo.

L'albero principale è dotato di una guarnizione nel punto in cui si immerge nel corpo. La guarnizione, il fermo e le viti sono parti condivise con il Saragosa SW. Quando dico "in comune", intendo dire che la stessa parte va in entrambi i mulini. Nel complesso, il design di questa guarnizione dell'albero è identico a quello della Stella SW 2013, anche se le parti non sono condivise con essa.

Zoom sul rotore del mulinello Shimano Spheros SW

Il rotoreQuesto corpo notevolmente grande e spesso è realizzato in plastica di base, non in materiali compositi avanzati come quelli utilizzati negli Shimano più costosi. Si tratta di ciò che viene comunemente chiamato "grafite". Poiché questa plastica non è né rigida né particolarmente resistente, è stato necessario realizzare il rotore il più grande e il più spesso possibile per evitare flessioni eccessive o il contatto con la bobina sotto carico.

Questo rotore funziona benema è solo fastidiosamente grande e pesante, e questo è uno dei motivi per cui questo mulinello in plastica è molto più pesante del Stella SW metallo di dimensioni equivalenti. Quando si ha tanta plastica, il peso aumenta. Il rotore è identico a quello utilizzato nel Saragosa SW, ma non direi "condiviso" perché è dipinto in un colore diverso per ogni mulinello. A parte il colore, è esattamente lo stesso rotore in entrambi i mulinelli e può essere utilizzato in modo intercambiabile se si vuole creare un mulinello ibrido "Zebra".

Qual è la differenza tra Spheros SW e Spheros FB?

Una sosta per spiegare una differenza tra il nuovo Spheros SW e il vecchio Spheros FB. Lo SW ha rotori in plastica in tutte le misure, mentre il vecchio Spheros FB aveva rotori in plastica solo sui mulinelli più piccoli, ma il 14000 FB e il 18000 FB avevano rotori in metallo.

Dopo alcune uscite con pesci di buone dimensioni che si scontravano con la draga, ho notato una leggera piegatura alla base del rotore, proprio sotto il braccio del rotore che porta la bobina della lenza, o "braccio di lavoro" per dirla semplicemente. È piuttosto sottile e non rappresenta un problema, ma mostra semplicemente i limiti della plastica standard. Succede anche ai rotori in metallo, ma con parametri di resistenza molto più elevati, e sembra che solo i nuovi compositi (CI4+ e Zaion) ne siano immuni.

Se si rimuove il dado del rotore, si può vedere un O-ring aggiuntivo sotto di esso per evitare che l'acqua si infiltri dietro il dado. Anche in questo caso, le parti sono condivise con il Saragosa e il design è identico a quello dello Stella SW.

Anche la parte posteriore del rotore è dotata di un O-ring. Condiviso con Saragosa, identico a Stella.

Anche la calotta del gruppo pignone/frizione e le parti circostanti sono condivise con il Saragosa. Lo Spheros SW e il Saragosa SW sono dotati di stampelle manuali. Non c'è nemmeno il rilascio automatico del bailer.

Ciascuna delle tre viti di questo tappo è dotata di un O-ring che impedisce all'acqua di entrare.

Lo Spheros SW è impermeabile?

Guardate che bella scanalatura. Mai sentito parlare di "stampaggio di precisione"? Beh, è proprio il contrario! Ma questo non non compromette la tenuta, poiché tutte le parti circostanti sono adeguatamente sigillate. È troppo doloroso da guardare.

Il giunto pignone/frizione è il giunto più importante in un mulinello da spinning ed è generalmente il punto in cui si concentrano tutte le innovazioni in materia di tenuta. Lo Spheros SW è il miglior modello di Shimano in questo campo.

La guarnizione è costituita da un disco di gomma a doppio labbro, con grasso intrappolato tra i labbri, e da un manicotto del pignone. Quando il manicotto si inserisce nel disco di gomma, si forma una tenuta immacolata a tre stadi. Affinché l'acqua possa penetrare, deve passare attraverso il primo labbro, il riempimento di grasso e quindi il secondo labbro. Questa operazione è impossibile, a meno che la guarnizione non sia molto usurata.

Questa guarnizione produce una resistenza allo sfregamento del feltro perché la gomma è in costante contatto con il manicotto, ma funziona bene contro la sabbia e i detriti solidi.

Cosa ne pensate della frizione del mulinello Shimano Spheros SW?

Questa è la frizione che Shimano montava in passato sullo Stella, ma da anni è stata declassata per essere utilizzata nei mulinelli di livello inferiore.

Questa frizione è dotata di una leva metallica che, se spinta di lato, disattiva la frizione e consente al rotore di girare all'indietro. I mulini Saragosa SW e Spheros SW non dispongono di un interruttore selettivo antiritorno, ma la frizione è ovviamente progettata per adattarsi ad altri modelli che ne dispongono.

All'interno della frizione, ogni cilindro del freno è dotato di una propria molla a filo che lo mantiene in costante contatto con la boccola per una frenata istantanea e per autoregolarsi in caso di usura. Un design eccellente che funziona in modo totalmente affidabile. che compensa l'usura interna e gli sbalzi termici, e come un tempo era sufficiente per la Stella, lo è certamente più che per la Spheros. Un altro componente condiviso con il Saragosa SW.

Il coperchio della frizione è inoltre dotato di un O-ring. Questo completa La parte anteriore del mulinello è completamente stagna, con una guarnizione identica a quella dello Stella SW.

Per accedere alla scatola del cambio, è necessario rimuovere il paraurti in plastica dalla carrozzeria. Qui si può vedere la sua forma asimmetrica con la vite che entra nella metà destra.

Anche il tappo di apertura della maniglia è in plastica.

La mia opinione sul cambio del mulinello Shimano Spheros SW

È la struttura del corpo della stragrande maggioranza dei mulinelli Shimano. Si tratta di un ingranaggio in plastica, fissato con viti a un telaio in metallo. Il modo in cui questa struttura viene descritta è di solito volutamente confuso, con riferimenti a un telaio o a un corpo in metallo senza menzionare il cambio in plastica, dando al lettore la falsa impressione che si tratti di un corpo interamente in metallo.

La Stella è effettivamente dotata di una scocca interamente in metallo, ma sotto la scocca la maggior parte dei mulini ha un design del cambio in plastica, compreso il costosissimo TwinPower SW. È un modo per ridurre i costi e, sebbene si possa avvertire una certa flessibilità sotto certe pressioni, il tutto funziona bene e porta a termine il lavoro.

Un'altra importante differenza tra questo nuovo Spheros SW e il vecchio Spheros FB è che ora le viti che tengono tutto insieme sono filettate nel telaio metallico. Nei vecchi Spheros, le viti venivano inserite dal lato opposto e avvitate nella scatola degli ingranaggi in plastica, il che creava un incubo di filettature in plastica spanate quando persone inesperte effettuavano la manutenzione dei mulinelli e stringevano eccessivamente le viti.

Il cambio è dotato di una guarnizione perimetrale che percorre tutto il perimetro per una tenuta estremamente efficace, proprio come sulla Stella SW. È da un po' che non lo dico, ma tutte le parti che avete visto nelle ultime foto sono in comune con la Saragosa SW, tranne il telaio e il cambio che hanno un colore diverso e una diversa etichetta del modello nel piede. Per il resto, sono esattamente le stesse parti.

Il telaio metallico incorpora un cuscinetto a sfera (freccia rossa) per l'estremità sinistra dell'albero motore. Sotto questo cuscinetto si trova una guarnizione a tenuta stagna (freccia blu) e tra i due c'è una rondella metallica per mantenere la tenuta.

Opinione sui cuscinetti a sfera del mulinello Shimano Spheros SW

Il cuscinetto, la rondella e la guarnizione sono tenuti in posizione da tre viti.

Di solito mostro i cuscinetti dell'ingranaggio di trasmissione solo su un lato, perché l'altro lato avrebbe normalmente una configurazione identica, ma questa volta è diverso. Nella Spheros SW, Shimano ha scelto di posizionare una boccola (freccia rossa) all'estremità destra dell'albero dell'ingranaggio di trasmissione. Finalmente vediamo una differenza con il Saragosa SW, poiché nel Saragosa c'è un cuscinetto a sfera al posto della boccola.

Soffermiamoci su questo aspetto. Naturalmente, un mulinello più economico avrà specifiche inferiori rispetto a un mulinello più costoso, ma questo è normalmente il risultato diretto dell'utilizzo di parti più costose, manodopera o materiali migliori nel mulinello più costoso. Ad esempio, un mulinello con ingranaggi in ottone lavorati dovrebbe costare di più di uno con ingranaggi in zinco fuso, perché l'ottone è più costoso dello zinco e la lavorazione dell'ottone massiccio è più costosa della fusione dello zinco fuso.

Ma se si guarda allo Spheros SW, l'incavo per il cuscinetto esisteva già perché - come abbiamo detto sopra - il corpo è lo stesso di quello usato nel Saragosa SW con un colore diverso, assemblare questa boccola nello Spheros richiede esattamente lo stesso tempo e lo stesso sforzo di assemblare il cuscinetto nello stesso posto nel Saragosa, quindi l'unica cosa che potrebbe avere senso qui è che stanno risparmiando un sacco di soldi sostituendo il cuscinetto con la boccola.

Purtroppo non è così, perché questo cuscinetto a sfera costa meno di un dollaro all'ingrosso, e se si considera che anche la rondella sintetica costa, il risparmio alla fine sarebbe solo di pochi centesimi.

Dato che questo declassamento non ha comportato alcun risparmio di tempo, fatica o denaro, è chiaro che si tratta di quello che definirei un "sabotaggio deliberato" effettuato a fini di marketing per migliorare l'aspetto e la qualità del software Saragosa. È come se un'azienda produttrice di orologi producesse due modelli di orologi impermeabili e, invece di sviluppare ulteriormente il modello superiore per migliorarlo, si limitasse a rimuovere le guarnizioni dal modello inferiore per peggiorarlo. È un triste stato di cose.

Comunque sia, l'imbottitura della Spheros SW non è meno resistente di quella della Saragosa SW, anzi direi che è addirittura più durevole e resistente agli elementi. C'è però una differenza nella sensazione al tatto, e la Saragosa SW beneficia di una maggiore resistenza agli agenti atmosferici.Questo cuscinetto offre un vantaggio significativo in termini di scorrevolezza. Non è molto e non si percepisce la differenza nella vita reale mentre si pesca, ma se ci si siede a casa e si gioca con entrambi, si percepisce un leggero vantaggio per il Saragosa.

Il vecchio Spheros FB aveva una disposizione simile, in quanto il pignone era montato su un cuscinetto a un'estremità e su una boccola all'altra. Come si vede nella foto qui sopra, la boccola è montata su una guarnizione e un distanziale, per garantire lo stesso livello di tenuta dell'altra estremità.

In ogni caso, grazie alla guarnizione alle due estremità dell'ingranaggio di trasmissione illustrato sopra, il mulinello è completamente stagno. Lo Spheros SW e il Saragosa SW sono mulini completamente sigillati e li ho sottoposti a tutti i tipi di test, compreso l'avvolgimento a immersione, e si sono dimostrati impermeabili. È davvero incredibile che questi mulinelli abbiano esattamente la stessa resistenza all'acqua dello Stella SW, venduto a un prezzo molto più alto.

Le specifiche dichiarano esplicitamente che questo mulinello è impermeabile come il fiore all'occhiello dell'azienda, lo Stella. Gli Spheros e i Saragosa non sono certo i sottomarini che sono i mulinelli da surf Van Staal, ma questi Shimano di fascia media hanno i più alti livelli di impermeabilità che l'azienda giapponese offre e, a meno che non si tratti di skishing prolungato o di attività folli simili, non vedo come l'acqua possa entrare. Naturalmente, il vecchio Spheros FB non era impermeabile, quindi questo è un altro miglioramento della nuova serie.

Tornando al resto del riduttore, tutte le taglie di Spheros SW sono dotate di un sistema di oscillazione di tipo locomotoristico e il blocco della testa trasversale (X rossa) scorre su una barra di acciaio inossidabile (freccia rossa) che impedisce al blocco di sfregare contro il corpo sotto carico e all'albero principale di oscillare e sferragliare.

Un'altra differenza rispetto al vecchio Spheros FB. Nel FB, le taglie 14K e 18K avevano un sistema di oscillazione a vite senza fine, mentre le taglie più piccole avevano un'oscillazione di base di tipo locomotore. Qualche anno fa, l'oscillazione a vite senza fine era indubbiamente un vantaggio in termini di scorrevolezza del movimento, ma con i progressi della progettazione, il tipo di locomotiva ha ora recuperato terreno in termini di precisione della corsa e di migliore scorrevolezza del movimento.

Il tipo moderno di locomotiva è quindi il grande vincitore, perché è intrinsecamente più robusto dell'ingranaggio a vite, ha meno parti e ha maggiori superfici di contatto tra di esse. A mio parere, l'oscillazione della nuova Spheros SW è un eccellente miglioramento rispetto al vecchio modello.

A proposito, ecco come si comporta. Ho intenzionalmente manipolato gli spessori in modo che ci sia più filo in cima per un migliore controllo del lancio, ma si può vedere come il filo è splendidamente impacchettato in bobine strette senza "colline e valli", se capite cosa intendo. Senza alcuna manipolazione dei cunei, la lenza è dritta come la lama di un coltello. Appartiene a un altro mulinello e l'ho preso in prestito per qualche viaggio.

Il meccanismo oscillante ruota su una boccola in ottone per una maggiore durata e stabilità.

Cosa mi dite dell'ingranaggio di trasmissione del mulinello Spheros SW?

Il perno dell'ingranaggio di oscillazione è ora dotato di un elastico, una caratteristica di design copiata direttamente dal Saltiga 2010. Rubato, certo, ma rimane superbamente funzionale e continua il tema dell'introduzione del design di fascia alta in questo mulinello economico. Tutte le parti viste nelle ultime foto sono condivise con il Saragosa SW, compreso l'albero principale.

L'ingranaggio di trasmissione del mio Spheros SW è condiviso con il Saragosa SW delle stesse dimensioni. La freccia rossa indica un incavo progettato per accogliere una molla a filo per azionare l'antiritorno di emergenza, ma è lasciato vuoto nello Spheros SW 20000 perché non ha l'antiritorno di emergenza.

Al contrario, i modelli Saragosa SW 20K e 25K (non i più piccoli) hanno un antireverse di riserva, il che spiega l'ovvietà, dato che entrambi utilizzano lo stesso ingranaggio di trasmissione dello Spheros. La freccia blu indica l'ingranaggio secondario in ottone responsabile dell'oscillazione. La scelta dell'ottone indica il desiderio di migliorare la resistenza e la longevità.

L’engrenage d’entraînement du nouveau Spheros est forgé à froid et revêtu d’Almite, tout comme l’engrenage de la Stella FA.

Autre différence entre la nouvelle et l’ancienne Spheros : l’ancienne FB avait des engrenages forgés à froid dans les tailles 14K et 18K seulement alors que les plus petites avaient des engrenages coulés, mais dans la nouvelle Spheros SW (et Saragosa SW), toutes les tailles ont des engrenages forgés à froid et traités.

Comme je suis devenu excessivement méfiant ces jours-ci, j’ai gratté le revêtement sur de petites zones sur le côté et à l’arrière de l’engrenage pour voir le métal lui-même, et oui, à mes yeux c’est bien un alliage d‘aluminium forgé à froid, comme celui utilisé dans la Stella SW 2013. En fait, la seule différence entre cet engrenage et celui du Stella est un revêtement différent. Cet Almite noir était utilisé jusqu’à la Stella FA, puis à partir de la SW 2008, ils l’ont changé pour un revêtement en bronze.

D’après ma propre expérience avec de nombreux Stella de différentes générations et à différents degrés d’utilisation, je dirais que les deux revêtements sont aussi durables et lisses l’un que l’autre. Cela signifie que la Spheros SW est équipée d’un engrenage d’entraînement aussi performant que celui de la Stella 2013.

Un taux d’usure exceptionnellement faible par rapport à l’utilisation, le même niveau de durabilité que celui que je connais pour la Stella.

Le pignon et ses deux roulements. Il est usiné en laiton, tout comme la nouvelle Stella SW.

Les dents de forte épaisseur, de près, montrent également une résilience correspondant à celle de l’engrenage d’entraînement. Oui, croyez-le ou non, les Spheros et Saragosa ont des engrenages d’entraînement et de pignon en tous points identiques à ceux de la Stella SW 2013. Le pignon de la Saragosa SW est fabriqué dans le même alliage de laiton, mais il n’est pas partagé avec la Spheros car les pignons des moulins Saragosa 20000 et 25000 ont une zone plate derrière les dents pour recevoir les engrenages de frein nécessaires à l’anti-retour de secours que j’ai mentionné plus tôt.

Le mécanisme d’anti-recul est de conception typique de Shimano. Un ressort hélicoïdal, et le levier de frein qui engage un anneau de caoutchouc pour arrêter le rotor pendant un moulage. Encerclé est une autre différence entre le Spheros et le Saragosa. Ici, le Spheros a un fil de fer qui est inséré dans le logement du rouleau de la ligne, tandis que le Saragosa a un fil de fer qui est intégré au logement du rouleau. Encore une fois, une tentative futile de créer un avantage qui n’existe pas pour justifier le prix plus élevé de la Saragosa.

Le bras d’appui n°1, le rouleau de ligne n°2, un roulement à billes n°3, un collier n°4 et les vis n°5 et n°6. Notez ici la différence de filetage des vis. La vis n° 5 fixe le bras d’écopage au rotor et est vissée dans le plastique, ses filets sont donc plus hauts et plus espacés que la vis n° 6 qui fixe le bras d’écopage au boîtier du rouleau compresseur et est vissée dans le métal. Les vis qui vont dans le plastique et le bois auront toujours des filets plus hauts et plus espacés que celles qui vont dans le métal.

Le bras de l’anse est en plastique. Encore une fois, j’ai dû gratter la finition dans une zone cachée pour m’en assurer. Ça marche comme il faut.

Opinione sul nottolino del mulinello Spheros SW

Le nouveau cliquet de la bobine est beaucoup plus robuste que les anciens Spheros FB et Saragosa F, qui, comme vous le savez probablement, tombaient souvent en panne.

Le cliqueur de bobine claque contre cet engrenage sur l’arbre, produisant un son suffisamment fort pour être entendu dans le bruit de la mer. Vous pouvez voir des marques d’usure sur les dents de mon engrenage (flèches rouges) indiquant une bonne utilisation. J’ai pris mon temps pour tester le Spheros SW et il a été apporté avec moi pour tester un autre moulinet (mon prochain examen), et chaque fois que j’avais l’occasion de faire un jigging profond, le Spheros SW prenait le relais.

Il a fait atterrir plus de 50 Amberjacks dans la classe 10-30# et quelques Snappers, en se comportant toujours comme il se doit et sans surprise. L’une des choses que j’ai remarquées dans le Spheros est que les engrenages deviennent plus lisses à l’usage jusqu’à ce qu’ils se stabilisent et conservent une douceur uniforme. Il en va de même pour le Saragosa SW.

Guarda il mio nuovo test sul mulinello Catana FD

Un pulsante del freno migliore per il mulinello Shimano Spheros SW

Le nouveau bouton de frein est également une amélioration majeure. Il possède un joint de bouton de style Stella, et la taille 20K possède un disque de pression en métal pour contrer la chaleur dans les rondelles de frein. Il est en plastique dans les plus petits, où la pression et la chaleur sont plus faibles.

À l’intérieur du bouton, le n° 1 est le fil de retenue du bouton, le n° 2 est le disque de pression avec l’anneau d’encliquetage monté, la flèche rouge indique la goupille à ressort qui fait le bruit du cliquetis contre cet anneau, le n° 3 est le ressort du bouton et le n° 4 est le cadre en plastique du bouton.

Jusqu’à présent, rien ne différenciait vraiment le SW de Spheros de celui de Saragosa, malgré plusieurs tentatives infructueuses. Il n’y a cependant qu’une seule différence réelle entre les deux moulinet, et c’est la traînée. La Spheros est équipée d’une simple traînée de pile supérieure, tandis que la Saragosa est équipée d’une traînée qui fonctionne à la fois sur le haut et le bas de la bobine.

Voici les rondelles de traînée de ma Spheros. Pour cette photo, je les ai disposées exactement comme elles sont sorties de l’usine, et encerclées est une erreur qu’elles ont faite à la chaîne de montage avec l’ordre des rondelles. Ils ont mis une rondelle de frein en carbone entre deux rondelles métalliques à oreilles, ce qui a pour effet d’isoler cette rondelle en carbone et de la mettre hors service.

J’ai détecté cette erreur lors de mes examens de pré-pêche et je l’ai corrigée, et je voulais vous prévenir pour que vous puissiez vérifier la vôtre. Les erreurs de montage se produisent et je les vois de temps en temps, mais Shimano semble les faire plus que quiconque ces derniers temps.

C’est le bon ordre des rondelles, utilisez-le pour confirmer que le vôtre est fait correctement. Avec les rondelles dans le bon ordre, le Spheros SW pourrait en fait produire 16,6 kg de traînée maximale (36,5 livres), ce qui est considérablement, mais pas horriblement, inférieur à la valeur officielle de 41 livres. Le Saragosa SW 20000 pourrait de manière réaliste produire une résistance à l’avancement de 18,4 kg (40,5 livres). Le bouton de traînée du Saragosa peut encore augmenter la pression, mais plus haut, le rotor serait mutilé.

it_ITItaliano